Estetica Paradisiaca

News

PDF 1PDF 2

Il 18 Marzo presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati è stato presentato, con apposita conferenza stampa, il movimento artistico dell’Estetica Paradisiaca con la prima antologica delle opere maggiormente rappresentative esposte presso il Museo Fondazione Venanzo Crocetti di Roma.

Durante l'incontro è stato ricordato che da molto tempo l’Italia non si presentava con una nuova avanguardia; le ultime sono state il Futurismo di Marinetti, l’Arte Povera di Celant e la Transavanguardia di Bonito Oliva.

Ora, l’Estetica Paradisiaca - un movimento artistico teorizzato nel primo decennio del Duemila dal critico d’arte e curatore Daniele Radini Tedeschi - esprime la volontà di attuare una forma di Paradiso sulla terra, ponendo alla base della teoria una piccola utopia artistica.

L’amore verso lo spettatore, la dolcezza esecutiva, la capacità di ovattare il pubblico grazie alla fratellanza e al sentire comune sono tutte prerogative di questa visione utopica.

Ebbene, una prima rappresentazione del nuovo Movimento bene esplicita le intenzioni e il valore delle opere presso il Museo Fondazione Venanzo Crocetti ove un'antologica, visitabile fino al 7 aprile, è stata presentata dalla curatrice Stefania Pieralice e presenziata dal teoreta del Movimento stesso Daniele Radini Tedeschi.

La rassegna d'arte - organizzazione START srls - è accompagnata da un elegante catalogo, la cui presentazione è avvenuta nell’ambito della conferenza presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati con gli interventi di Daniele Radini Tedeschi e Stefania Pieralice ed altri relatori d'ambito artistico coordinati nel dibattito da Gianni Lattanzio. Tale conferenza ha proseguito la trattazione del Movimento già intrapresa nei due volumi Tiltestetica e Last Paradise (2013-2014, Editoriale Giorgio Mondadori).

Le opere, raccolte nel catalogo, esposte fino al 7 Aprile presso il Museo Venanzo Crocetti in Roma sono tutte prevalentemente connotate da tonalità cromatiche chiare, rappresentazioni di “idee ideali”, eteree nella loro concretezza come potenti fasci di luce tendenti alla sublimazione e all’elevazione spirituale.

Gli artisti partecipanti alla mostra sono: Aldo Basili, Angela Leopatri, Antonella Spinelli, Bernarda Visentini, Brigitte Cabell, Cor Fafiani, Daniela Ferrero, Emanuela Fera, Flora Torrisi, Gabriella Martino, Gabriella Mingardi, Gian Luigi Castelli, Giovanni Scagnoli, Laura Longhitano Ruffilli, Lidia Bobbone, Lucia Balzano, Lucienne Vescovo, Osvalda Pucci, Rita Vitaloni, Rossella Pezzino de Geronimo, Siberiana Di Cocco, Stefano Di Loreto, Valeria Contino. Una menzione speciale inoltre va riservata agli espositori partecipanti alla 56.Biennale di Venezia che esporranno anche in tale occasione: Sabrina Bertolelli, Adriana Montalto, Roberto Miniati, Salvatore Ruggeri, Teresa Condito, Carlo Guidetti, Carmelo Leone, Paolo Residori, Carlo Marraffa.

 Una conferenza e una mostra celebreranno l’Estetica Paradisiaca

Si terrà il 18 Marzo presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati la trattazione del movimento artistico dell’Estetica Paradisiaca con la prima antologica delle opere maggiormente rappresentative presso il Museo Fondazione Venanzo Crocetti

Era da molto tempo che l’Italia non si presentava con una nuova avanguardia, le ultime sono state il Futurismo di Marinetti, l’Arte Povera di Celant e la Transavanguardia di Bonito Oliva. L’Estetica Paradisiaca è un movimento artistico teorizzato nel primo decennio del Duemila dal critico d’arte e curatore Daniele Radini Tedeschi. La volontà di attuare una forma di Paradiso sulla terra, ovvero una piccola utopia artistica, è alla base della teoria. L’amore verso lo spettatore, la dolcezza esecutiva, la capacità di ovattare il pubblico grazie alla fratellanza e al sentire comune sono tutte prerogative di questa visione utopica. Ebbene presso il Museo Fondazione Venanzo Crocetti si terrà la prima mostra antologica del movimento, curata da Stefania Pieralice e presenziata dal teoreta del movimento Daniele Radini Tedeschi. La presentazione del catalogo, a corollario della rassegna, avverrà nell’ambito della conferenza presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati prevista per il 18 marzo 2016 alle ore 15.00, di cui saranno relatori Daniele Radini Tedeschi e Stefania Pieralice. Tale conferenza proseguirà la trattazione del movimento già intrapresa nei due volumi Tiltestetica e Last Paradise (2013-2014, Editoriale Giorgio Mondadori). Le opere, raccolte nel catalogo, invece verranno esposte dal 18 Marzo al 7 Aprile presso il Museo Venanzo Crocetti in Roma; saranno tutte prevalentemente connotate da tonalità cromatiche chiare, rappresentazioni di “idee ideali”, eteree nella loro concretezza come potenti fasci di luce tendenti alla sublimazione e all’elevazione spirituale.

Gli artisti scelti in mostra saranno: Aldo Basili, Angela Leopatri, Antonella Spinelli, Bernarda Visentini, Brigitte Cabell, Cor Fafiani, Daniela Ferrero, Emanuela Fera, Flora Torrisi, Gabriella Martino, Gabriella Mingardi, Gian Luigi Castelli, Giovanni Scagnoli, Laura Longhitano Ruffilli, Lidia Bobbone, Lucia Balzano, Lucienne Vescovo, Osvalda Pucci, Rita Vitaloni, Rossella Pezzino de Geronimo, Siberiana Di Cocco, Stefano Di Loreto, Valeria Contino. Una menzione speciale inoltre va riservata agli espositori partecipanti alla 56.Biennale di Venezia che esporranno anche in tale occasione: Sabrina Bertolelli, Adriana Montalto, Roberto Miniati, Salvatore Ruggeri, Teresa Condito, Carlo Guidetti, Carmelo Leone, Paolo Residori, Carlo Marraffa. Mostra Antologica: Museo Fondazione Venanzo Crocetti Organizzazione START srls- Esposizione delle opere d’arte Curatela Dott.ssa Stefania Pieralice 18 marzo - 7 aprile 2016 Ingresso Libero Orari: Lun/Ven. 11:00-13:00 ; 15:00-19:00 Sab. 11:00-19:00 Dom. chiuso